Oggi vi vogliamo parlare di una località che  è stata dichiarata una delle sette meraviglie del mondo moderno, ovvero il Machu Picchu che è uno di quei luoghi storico–archeologici che incarna il mito del passato, ricco di fascino e soprattutto di mistero che hanno affascinato molti colleghi travel blogger di tutto il mondo.

Negli anni, infatti, si sono moltiplicate le leggende, i documentari e gli scritti intorno a questo luogo reale che però sembra uscito dritto dalla fantasia di un libro.

Machu Picchu una metà ambita

Nonostante le preoccupazioni dell’Unesco che vedono in questi flussi turistici un pericolo per l’incolumità dell’area, Machu Picchu continua ad essere una delle mete predilette del turismo in Sudamerica: ogni anno, il sito è visitato da migliaia di persone, disposte ad incamminarsi lungo un sentiero non poco impegnativo pur di raggiungere l’ambita vetta.

Come Arrivare a Machu Picchu

Per salire fino all’antica città, infatti, occorre seguire i vecchi sentieri tracciati dagli Inca oppure utilizzare la strada di Hiram Bingham.

Tale strada comincia da Aguas Calientes, un paese peruviano nel quale si giunge o con il treno – partendo da Cusco ed impiegando ben 3 ore di viaggio – oppure con mezz’ora di elicottero.

Il percorso che invece prevede il passaggio in bus e poi in treno ci sentiamo di sconsigliarvelo in quanto è il più lungo ed i bus hanno frequenza molto irregolare.

Per chi, invece, volesse intraprendere il cammino a piedi, il viaggio dura circa 3 giorni e si chiama Inca – trail: senz’altro impegnativo e faticoso, ma estremamente emozionante.

Per accedere all’area archeologica, occorre necessariamente pagare un biglietto d’ingresso, ma lo spettacolo ne ripaga ancor di più, offrendo un panorama mozzafiato sulla valle dell’Urubamba.

Macchu Picchu: non un semplice sito archeologico

Macchu Picchu al suo interno è tutta da scoprire, una città che, nonostante i secoli, si mostra ancora in tutto il suo splendore, nella sua maestria ingegneristica e architettonica, dai “semplici” terrazzamenti per l’agricoltura fino al Templo Principal passando per la famosa pietra Intihuatana, uno degli oggetti più studiati di Machu Picchu e che resta ancora avvolto nel mistero.

Il consiglio che possiamo dare a tutti i nostri lettori che si apprestano a compiere un viaggio a scoprire il Macchu Picchu è semplicemente quello di lasciarsi rapire dalla magia del posto e di goderselo fino in fondo, dandogli il tempo giusto per conquistarti l’anima.